Photo by Ryoji Iwata on Unsplash

Uno dei tanti

Ciao a tutti ragazzi/e sono Mauro e sono del 1988, quindi sono i miei ultimi mesi da 20enne. Devo dire che i 20 anni sono stati bellissimi, anche se si è ancora molto acerbi si fanno le cose per la voglia di dimostrare qualcosa a qualcuno e non perché lo si sente realmente. Ma sono anni magici perché ci si può
Continua a leggere...

Photo by freestocks.org on Unsplash

Il primo amore a 30 anni

Ebbene, è successo anche a me. Ho passato tutta la vita a guardare i cartoni di Walt Disney in cui le principesse vivevano per sempre “felici e contente”, film in cui due sconosciuti improvvisamente si innamoravano l’uno dell’altra, sconfiggevano ogni nemico e passavano la vita insieme. Ho ascoltato milioni di canzoni che parlavano d’amore, di tradimenti, di sesso, di amori
Continua a leggere...

Photo by Khara Woods on Unsplash

Il punto in whatsapp

Partiamo da i fondamentali: il punto alla fine delle frasi su whatsapp ci va oppure no? Per chi ha superato i 30 è dilemma atavico, siamo passati da centellinare vocali e consonanti, per stare nei fatidici 160 caratteri spazi inclusi inventando nuovi suoni onomatopeici ed evitare che un messaggio lungo e articolato, ma corretto grammaticalmente e sintatticamente, non ti venisse a
Continua a leggere...

Photo by George Huffman on Unsplash

OMG sono 35

 35… OMG ( O MIO DIO! Per i non anglofoni) Malgrado tutti i miei sforzi e l’impegno profuso le cose sono molto diverse da come le avevo immaginate da bambina! Pazienza! Comunque, senza fare troppi bilanci e senza crogiolarmi in inutili “avrei potuto”, “avrei dovuto” ecc. che tanto: “se mia nonna avesse le ruote sarebbe un carretto”, mi sento  di
Continua a leggere...

Photo by Debby Hudson on Unsplash

Lettera a lui che ha scelto lei e non me

E così hai scelto lei. Anche se l’amore va alla rovescia. Non si sceglie. Piomba all’improvviso. Com’è successo per noi. Sposerai un’altra. Non che tu mi abbia mai promesso nulla. Anzi, per te è sempre stata tua moglie. Me l’hai detto dal terzo giorno. Ma, forse, avevi promesso a te stesso qualcosa di più. Quanto ne abbiamo parlato? Tanto, eppure
Continua a leggere...