Notice: Undefined offset: 1 in /home/itrentenni/public_html/wp-content/themes/vivid/inc/custom-functions.php on line 429

I Trentenni

Questo spazio è dedicato alle vostre storie. Riflessioni, propositi, affanni, sogni, ricordi, speranze, cicatrici, obiettivi, preoccupazioni, desideri. Parole sparse, pensieri e riflessioni. Voglia di raccontarsi o semplicemente di sentirsi come a casa. Scriveteci a itrentenni@gmail.com

All articles by I Trentenni

 

30 anni e pensarla diversamente

Qualche anno fa andai a vedere Il capitale umano di Paolo Virzì. Stavo finendo l’università, lettere, e malgrado ci fossero mille difficoltà e venissi da una famiglia per nulla ricca non mi impedivo di sognare sul luminoso futuro che mi si apriva: volevo fare… boh? Che volevo fare? Quasi non lo ricordo: lo scrittore sicuramente, e poi il consulente editoriale,
Continua a leggere...  

32 anni: la mia storia

Questo è l’anno dei 32. Questo è l’anno della vera convivenza e del non ho mai tempo, perché lavoro più di 50 ore alla settimana sperando nel miracolo di uno stipendio migliore. Questo però, è anche l’anno in cui, nonostante il tempo che scivola tra le mani, le corse perché sempre in ritardo, il cambio armadio perché stai diventando grande,
Continua a leggere...  

Ma perchè gli uomini sono così stronzi?

Guardandomi oggi allo specchio non sembro nemmeno più la stessa, e neanche lo specchio è più lo stesso a dire il vero. Ho sempre pensato che tutte quelle che soffrono per amore, alla fine, sono un po’ delle sfigate. “A me non succederà mai”- pensavo- “io sono una superdonna!” Super presa dal lavoro, dalla carriera, una che si fa in
Continua a leggere...  

Carpe diem: uno stile di vita

Due parole emergono sempre nei miei pensieri: Carpe Diem! Che non significa vivere alla giornata. Ma cogliere quei momenti e quelle opportunità che si presentano nella vita reale, senza esitare troppo, mentre stai vivendo la tua quotidianità e camminando sulla strada del futuro. Mia madre, che mi ha educato al mondo, mi mostra ancora oggi gli esempi. Mio padre, più impegnato
Continua a leggere...  

Due anni fa

Esattamente due anni fa pubblicavate un mio pensiero sulla vostra, nostra, pagina…grazie ai ricordi di Facebook, ho riletto i miei pensieri, di me ventinovenne pronto ad entrare nel decennio degli enta. In questi due anni sono successe varie cose, amici che si sono promessi amore eterno iniziando una vita insieme, il piccolo Davide è arrivato, facendoci diventare tutti zii, a noi
Continua a leggere...  

Tuffo carpiato con doppio avvitamento nel passato

A 35 anni c’è stato il giro di boa. Con una bimba di 4 anni e un compagno da 14 anni ho voluto tornare nel passato e l’ho fatto con un tuffo carpiato in doppio avvitamento Ti senti giovane per essere “vecchia”, perdi la testa per il tuo fidanzatino che, hai tempi, era stata la tua prima volta… hai di nuovo le farfalle
Continua a leggere...  

La notte prima dei 34

Questo è il primo compleanno da quando ne ho memoria in cui non vedrò il mare. Tra qualche ora i miei anni si sposteranno come una lancetta, dai 33 ai 34. Sono gli anni, anzi è stato realmente l’anno dei bilanci, una storia d’amore che non era “una storia d’amore” ma era LA storia d’amore, finita dopo 13 anni per
Continua a leggere...  

…A ricordarti chi sei

Non mi sarei potuta immaginare in nessun altro mese all’infuori di giugno. Giugno che, da sempre, sa di ultima campanella e portoni che preannunciano la libertà; di primi week-end al mare ed aperitivi con la sabbia sotto i piedi; di vestitini e giubbottini di jeans strizzati in vita; di ferie pianificate che iniziano ad intravedersi; di cene che si risolvono
Continua a leggere...  

L’età di mezzo

In storia dell’arte il Medioevo è considerata “l’età di mezzo”. Ecco, forse a trent’anni ci si sente un po’ in quel periodo. Le esperienze del passato, la consapevolezza del presente la confusione del futuro e i dubbi esistenziali costanti. Il percorso si rinnova giorno dopo giorno. Abbiamo resistito alla turbolenza esistenziale, scelte affrettate, il ventaglio opzionale di scuole dovevano farci
Continua a leggere...  

Sì, forse siamo fortunati veramente

Trent’anni entrambi. Io li ho compiuti lo scorso ottobre; lui qualche mese dopo. Ci siamo conosciuti alle elementari, io mi sono innamorata all’istante (e un po’ anche lui). Ci siamo ritrovati dopo quindici anni, in un affollato sabato sera della grande città in cui vivevamo. Lui ha trovato un buon lavoro al Nord, io ho proseguito con gli studi al
Continua a leggere...  

Una storia tra tante

Ciao, ho 30 anni tondi, e ho passato gli ultimi anni a cercare di migliorare la mia vita con tutte le mie forze, senza alcun successo. Scusate se nelle mie parole percepite un umore basso, ma ho appena chiuso l’ennesima frequentazione in cui avevo riposto delle speranze. Sono un architetto, disoccupata, che negli ultimi giorni ha preso la folle decisione
Continua a leggere...  

Uno dei tanti

Ciao a tutti ragazzi/e sono Mauro e sono del 1988, quindi sono i miei ultimi mesi da 20enne. Devo dire che i 20 anni sono stati bellissimi, anche se si è ancora molto acerbi si fanno le cose per la voglia di dimostrare qualcosa a qualcuno e non perché lo si sente realmente. Ma sono anni magici perché ci si può
Continua a leggere...  

Il primo amore a 30 anni

Ebbene, è successo anche a me. Ho passato tutta la vita a guardare i cartoni di Walt Disney in cui le principesse vivevano per sempre “felici e contente”, film in cui due sconosciuti improvvisamente si innamoravano l’uno dell’altra, sconfiggevano ogni nemico e passavano la vita insieme. Ho ascoltato milioni di canzoni che parlavano d’amore, di tradimenti, di sesso, di amori
Continua a leggere...  

Il punto in whatsapp

Partiamo da i fondamentali: il punto alla fine delle frasi su whatsapp ci va oppure no? Per chi ha superato i 30 è dilemma atavico, siamo passati da centellinare vocali e consonanti, per stare nei fatidici 160 caratteri spazi inclusi inventando nuovi suoni onomatopeici ed evitare che un messaggio lungo e articolato, ma corretto grammaticalmente e sintatticamente, non ti venisse a
Continua a leggere...  

OMG sono 35

 35… OMG ( O MIO DIO! Per i non anglofoni) Malgrado tutti i miei sforzi e l’impegno profuso le cose sono molto diverse da come le avevo immaginate da bambina! Pazienza! Comunque, senza fare troppi bilanci e senza crogiolarmi in inutili “avrei potuto”, “avrei dovuto” ecc. che tanto: “se mia nonna avesse le ruote sarebbe un carretto”, mi sento  di
Continua a leggere...  

Lettera a lui che ha scelto lei e non me

E così hai scelto lei. Anche se l’amore va alla rovescia. Non si sceglie. Piomba all’improvviso. Com’è successo per noi. Sposerai un’altra. Non che tu mi abbia mai promesso nulla. Anzi, per te è sempre stata tua moglie. Me l’hai detto dal terzo giorno. Ma, forse, avevi promesso a te stesso qualcosa di più. Quanto ne abbiamo parlato? Tanto, eppure
Continua a leggere...  

A 32 anni ho imparato…storia di una nuova donna

Ho sempre considerato i bilanci di fine anno, o ancora peggio i buoni proposti per quello nuovo, delle stronzate, e lo penso tutt’ora in realtà, ma per l’anno che tra poco finirà farò un eccezione perché il 2017 è stato l’anno peggiore della mia vita, ma allo stesso tempo il migliore. A chi non è mai capitato di leggere frasi
Continua a leggere...  

I miei fatidici 30 anni

A novembre compirò i miei fatidici trent’anni e credo che sia giusto fare una riflessione in merito. A causa di un incidente di salute ho dovuto sospendere la vita a 26 anni in quanto sono caduta nel baratro dell’ictus il quale mi ha donato l’afasia. La mia afasia, la mia fu condizione da semi-invalida, mi faceva un poco sdrammatizzare i
Continua a leggere...  

Si va in scena!

A 30 anni succede sempre qualcosa, semplicemente accade. Accade ad esempio che ti alzi una mattina e ti senti la protagonista di “Vuoto a perdere” di Noemi. Non sai più chi sei, dove stai andando e peggio dove vorresti andare. Tutti mi dicevano “Arriveranno i 30 e i trenta ti cambiano”. Pensavo anch’io fosse così finchè non ho preso in
Continua a leggere...  

Aspettando Dioniso

“- Come stai?  - Al momento mi sento come Arianna a Nasso. – Aspetti qualcuno che venga a prenderti? – No. Mi sento come quella che ha le fila dei labirinti altrui ma non del proprio, come quella che ha creduto in qualcosa che poi si è rivelato un’illusione. E sì, in questi giorni provo un desolante senso di abbandono,
Continua a leggere...  

La bambina e la maschera

Tra poco avrò 30 anni. In realtà, grazie alla mia inseparabile amica insicurezza e a sua sorella  ansia, mi sento il peso dei 30 già da almeno due anni. Sì perché io sono sempre stata, fin dall’asilo una bambina insicura, ansiosa e con un’autostima pari a zero. Mi sono sempre sentita al di sotto degli altri, inadeguata, inferiore… ed è per
Continua a leggere...  

La vita è qui e ora

Hai presente la fase di decollo? Quando ti allontani dall’aeroporto di partenza per raggiungere una nuova meta? Quel momento in cui sei a mezz’aria e plani sulle cose dall’alto? Quanto amo quel momento. Non puoi più tornare indetro, sai bene cosa c’è alle spalle; vedi le cose un attimo fa a te vicine, ora allontanarsi, e sei emozionata per le
Continua a leggere...  

Come diventare uno sciupafemmine in dieci semplici mosse

Dopo una lunga relazione conclusasi nel peggiore dei modi, da un anno a questa parte, ho iniziato a collezionare una serie di frequentazioni fallimentari con esemplari dell’altro sesso. Affamata d’amore, mi sono gettata ciecamente tra le braccia di persone che, senza alcun sentimento, mi hanno svuotata, lasciando in me un senso di frustrazione ed inadeguatezza. Molti di questi rapporti sono
Continua a leggere...  

30 anni e gli strani scherzi del destino

Negozio di abiti da sposa, pizzo, eleganza, femminilità, uno strascico  importante, perché se devi sognare  é meglio farlo in grande… un velo a cattedrale perché ti sposi nella basilica più scenografica della città e…”si amore ci si sposa una volta nella vita, sogna…osa”.  La cosa prende forma,  tuo padre é euforico perché sei la sua gioia e per lui…tutto ciò
Continua a leggere...  

Riflettere, forse anche troppo

Quando si sta soli con se stessi ultimamente, come in questi ultimi mesi, quante cose passano per la testa, talmente tante che fra loro litigano a chi deve farmi stare con gli occhi sbarrati, tenendo sempre in costante movimento quel povero cervello ad elaborare e ri-elaborare. A capire, valutare e trarre conclusioni. Di mio sempre troppo riflessiva, ma mai come
Continua a leggere...  

Sì, cambiare

- Vas-y. Ce soir, on s’invite chez toi. Veniamo a mangiare da te, Peter et moi. J’ai envie de pâtes, preparaci una bella pasta all’italiana. Guardo la mia collega un po’ sorpresa e non per l’autoinvito che si è appena seraficamente fatta a casa mia, siamo abbastanza in confidenza da potercelo permettere. Mi stupisce il fatto che domani si lavori e che
Continua a leggere...  

Trentenne Londra: solo andata?

Tutti dicono che i 30 anni sono gli anni migliori della vita, quelli che ricorderai per sempre perché sei grande abbastanza per prendere la tua vita in mano, ma in fondo non così grande da sentirti già arrivato. Ecco, all’alba dei 32 anni, ancora mi domando se sono grande abbastanza per prendere in mano la ma vita come si deve.
Continua a leggere...  

Non fuori tempo ma nel proprio tempo

Se a 20 anni, ma anche 25, mi avessero chiesto di dipingere il quadro della mia vita a 30, avrei avuto le idee chiare e nette: io in tailleur grigio, uno di quelli oversize un po’ maschili come piacevano a me, tacco 12, con uno di quei lavori da manager di cui tutti hanno bisogno; sposata, ovviamente, con un uomo intraprendente,
Continua a leggere...  

Per fare un passo avanti, devi perdere l’equilibrio per un attimo

31 anni da pochi mesi, ma la tipica “ansia” dei 30 mi era iniziata già a 29 anni. Ansia perché i 30, in fondo, sono un giro di boa. Perché è tempo di bilanci, quei bilanci che fino a quel momento avevano colpito solo gli altri e, invece, eccoli puntuali, davanti a te, allo scoccare dei 30. E allora pensi che sarebbe
Continua a leggere...  

C’è davvero un tempo “giusto” per fare ogni cosa? E se non lo rispetti?

Qualche tempo fa, girando tra social network mi sono imbattuta in questo pensiero: “Qualcuno si è laureato a 22 anni ed ha trovato lavoro a 27 anni; qualcuno si è laureato a 27 anni ed aveva già un lavoro. C’è qualcuno che è ancora single ed ha un figlio, altri che da sposati hanno dovuto aspettare 10 anni per essere
Continua a leggere...  

Dieci anni fa

Dieci anni. Sembra ieri, o forse no, dieci anni dalla maturità son passati. Mi ricordo ancora la scena… arrivare a scuola con la Fiesta, il caldo, il tabellone alle porte… il tuo nome di fianco alle tre cifre… le scommesse perse e i giri offerti… parecchi giri offerti. La soddisfazione negli occhi di tuo padre e tua madre, che però
Continua a leggere...  

Trenta in arrivo

Playlist “la macchina del tempo”, prodotti antirughe e adolescenti in treno che ti danno del Lei dicendoti che hai la faccia da insegnante e tu, commossa e impaurita da tutti questi segnali, che provano che il tempo passa anche per te, annuisci per scongiurare il peggio e non dire che in realtà sei una psicologa, chiudendo così, ogni possibilità di
Continua a leggere...  

32

Poco meno di una settimana e sono 32…matrimonio in vista? Figli in arrivo? Convivenza? …Niente di tutto questo, un lavoro che appaga tanto, degli amici che menomale che ci sono, una famiglia che neanche a sceglierla l’avrei voluto così bella e tante cose imparate. Quanto all’Amore, ho capito che non voglio accontentarmi di una relazione che non mi fa scalpitare, che
Continua a leggere...  

Sono trenta

30 anni. Ci sono arrivata. Quell’età che guardavo da lontano e pensavo a chissà come sarei stata, avrei avuto un lavoro, dei figli, un marito, e i miei genitori? Come sarei stata? Più grassa, magra, un po’ più alta, chi avrei avuto con me a festeggiare quel giorno? Sono arrivata ai 30 anni…con un fidanzato che è lo stesso da
Continua a leggere...  

0 is over. Ora si comincia a contare!

Questo numero zero è stato l’anno della delusione. Ho imparato che se un uomo, o meglio dire un maschio, calpesta il tuo cuore come se fosse una cartaccia sul marciapiede, non merita alcuna considerazione. Anche se avresti voluto prenderlo per mano da qui fino al momento della partenza per l’aldilà che, come ti ha suggerito Simone De Beauvoir durante gli
Continua a leggere...  

Dica trentatré

33 non è una cifra tonda, ma è una cifra palindroma che, da qualsiasi punto la guardi, non ammette sconti. Sono bellissimi questi 33: ho finalmente un lavoro stabile, un lavoro che adoro e in cui sono brava. Un lavoro che ho conquistato partendo da zero, come si diceva una volta. Ho una casa, davvero mia. E io so quanto
Continua a leggere...  

Un pezzetto della mia storia

Ho 33 anni e mi sento molto fortunata. Un lavoro a tempo indeterminato, dopo tanti tanti sforzi, sia per me sia per mio marito. Una famiglia meravigliosa che mai avrei immaginato. Da bambina non sognavo né matrimonio né figli, sognavo avventure, viaggi e libertà. A vent’anni ho girato un po’ di Europa con gli amici e poi…mai scelta fu più
Continua a leggere...  

32 anni: guardarsi da fuori e non riconoscersi

Se mi guardi da fuori quel numero che porto, 32, nemmeno me lo dai….sembro più piccola, persino di mio marito che ha qualche anno meno di me. Se mi guardi da fuori, sembro la sorella di quella figlia avuta a nemmeno 18 anni…32 quel numero nemmeno me lo dai, lo dicono sempre tutti, eppure, se mi guardi da fuori sono
Continua a leggere...  

I miei Trenta

I miei trenta sono suonati da un pezzo… sono arrivata a trent’anni che mi piacevo un sacco. Mi piaceva la mia vita, il mio lavoro, il mio fidanzato decennale. Avevo quello che volevo (o ci stavo lavorando) e continuavo a fare le cose che mi piacevano: viaggi, concerti, arte, cinema, serate con amiche, aperitivi, giocare a pallavolo, stavo sistemando casa…
Continua a leggere...  

Topolino sul polso, una fede al dito e un cucchiaino in mano

Succede che mentre te ne stai al pc, finendo l’omogenizzato di frutta biologica che tua figlia non ne vuole sapere di mangiare, con la coda dell’occhio intravedi l’orologio di Topolino sul polso e la fede al dito e ti improvvisamente ti accorgi (non necessariamente in questo ordine) che: 1. Sei grande, una donna, sposata e madre; 2. L’orologio di Topolino
Continua a leggere...  

La trottola

Ho 31 anni, 9 mesi e un po’ di giorni. Mio nipote Luca, 2 anni e mezzo, mi conosce appena. Lui adora le trottole. Io sono all’ennesimo giro di trottola della mia vita. Due anni e tre mesi fa mi sono trasferita in Inghilterra per “cambiare aria”. Ero stanca, sfiduciata di un paese che amo moltissimo, ma che non mi offriva più
Continua a leggere...  

Grazie paura

… Paura…Cosa sei? Un buco nero in cui a volte ti spingi, a volte ci cadi a volte ti spingono, a volte giri alla larga. Il non conoscere, il non sapere che molto spesso diventa, per pigrizia, pregiudizio, terrore, infelicità… Ho visto molte volte la tana del coniglio, quel buco nero, dove non vedi il fondo, vicino al salice del
Continua a leggere...  

Trent’anni, vi sto aspettando

Ebbene, se mi avessero chiesto un anno fa come mi sarei immaginata i mie 30 anni, avrei sicuramente risposto che, finalmente avrei creato una famiglia con l’uomo che amavo. Non pensavo minimamente che, in realtà, mi sarei ritrovata completamente in una situazione opposta! Ho 29 anni e ad Agosto ne compirò 30. Sono stata fidanzata per 10 anni con 7 anni
Continua a leggere...  

IL MIO MOMENTO VERSO I “QUASI 30”

Mi chiamo Chiara e no, io i trent’anni non li ho ancora compiuti. Eppure, non so perché, è come se io, i miei futuri 30, me li sentissi già addosso. Perché diciamocelo, compiere trent’anni è una cosa, ma maturare e diventare grandi con tutti gli sbattimenti e le gioie del caso è un’altra. Io mi sento un po’ così, adesso:
Continua a leggere...  

Cambiare a trent’anni

Care donne trentenni siete un fiore che meravigliosamente sta sbocciando, più di ieri oggi è il momento di puntare su voi stesse… Appena un anno fa, a 31 anni, ho deciso di lasciare un ottimo lavoro che mi permetteva di avere una vita agiata, nel posto in cui sono nata e cresciuta, ovvero il sud Italia. Ero una delle poche donne
Continua a leggere...  

Il viaggio

Quando passi un brutto periodo come può essere una separazione alla soglia dei 36 anni, dopo la fase del pianto, della tristezza, della rabbia, della pseudodepressione e dell’omicidio, le cose che puoi fare sono sostanzialmente tre: 3. Mangiare tutto ciò che hai a portata di mano. La terza opzione è quella più semplice, se ti sei ricordata di far la
Continua a leggere...  

Scegliete l’amore sempre

Sono arrivata alla soglia dei miei 30 anni con un progetto ben definito in cui mi ci ero ritrovata dentro ma che probabilmente non avevo scelto. Un lavoro sicuro, un relazione di 10 anni e l’idea di un futuro e di una casa insieme ad un uomo che probabilmente non amavo più. Ho avuto paura, ho passato giornate intere a
Continua a leggere...  

30 è un numero, I Trent’anni sono uno stato mentale

I nostri nonni avevano trent’anni a 15 anni, i nostri genitori a 20/23 e noi? Io ho avuto trent’anni quattro volte: A 27 anni: dopo aver conquistato le Americhe ho capito che il fuso orario andava bene solo per le vacanze; A 28 anni: il primo lavoro serio e una vita regolare, fin quando è arrivato anche il primo licenziamento
Continua a leggere...  

La sera che ho scoperto di essere felice

E poi ci sono quelle sere che lavori fino a tardi, ti fermi a fare la spesa, la metti via mentre scaldi in forno una pizza surgelata (rigorosamente integrale, perché sei convinta che non faccia ingrassare), e sai che dovrai ancora sistemare casa perché domani viene la signora delle pulizie (paradosso che poche capiranno!) e lavorare ancora per preparare una
Continua a leggere...  

La vita ricomincia a 34 anni

La mezzanotte del mio trentesimo compleanno me la ricordo come fosse ieri… ero seduta sulla riva della Senna con il ragazzo di cui ero perdutamente innamorata che imbracciava una chitarra e mi cantava “tanti auguri a te”, progettavamo di andare a vivere insieme, dopo anni che stavamo insieme, appena usciti da una brutta crisi e con tanta voglia di ricominciare
Continua a leggere...