Photo by Brian McGowan on Unsplash

C’era una volta

Capelli ricci, di quelli che ogni riccio è un capriccio.
Occhioni blu, di quelli che quando ti guardano non si fanno più dimenticare. Bocca perennemente imbronciata, di quei bronci che con un bacio si trasformano in un sorriso o che con un sorriso si trasformano in un bacio.
Piccolina e magrolina, di quelle che ti sembra che un soffio di vento se la porti via o che con una parola di troppo si spezzi a metà.
Cocciuta e tenace di quelle che con una caramella non la compri proprio, quello vuole, quello ottiene.

Photo by Joanna Kosinska on Unsplash

Photo by Joanna Kosinska on Unsplash

Dolce e romantica, di quelle che forse, con la dolcezza la compri sì, o forse è lei che con la sua dolcezza compra te.
Quadrata anzi quadratissima, di quelle che o è bianco o è nero, o è giorno o è notte, niente grigi, niente albe, niente tramonti e i mai, beh i mai sono MAI!
… quella bambina ero io!
Oggi sono un po’ cresciuta… Ho ancora i capelli ricci, ma ho imparato che i capricci è meglio lasciarli stare, non portano mai a nulla di buono; è vero, a volte bisogna togliersi uno sfizio o soddisfare un capriccio, ma a che prezzo?
Ho ancora gli occhioni blu, sono certa che nessuno se li è dimenticati, ma quanti occhi che mi porto nel cuore!
Anzi non tanti, ma quelli che mi porto dentro sono lì, impressi nella mia memoria che a distanza di anni, mesi, giorni ancora mi guardano e mi scombussolano il cuore.

Photo by Soroush Karimi on Unsplash

Photo by Soroush Karimi on Unsplash

Pure il broncio c’è ancora, spesso si è trasformato in un sorriso felice, o in un bacio gioioso, altrettanto spesso in un sorriso triste che ancora nessuno ha saputo curare.
Sono sempre piccolina e magrolina, ma nemmeno la più grande tempesta emotiva mi ha portata via e nemmeno la parola più meschina e cattiva mi ha spezzata a metà.
Cocciuta e tenace, potrebbero essere il mio secondo e terzo nome!!! Di solito ottengo ciò che voglio e mi prendo ció che desidero, solo che spesso ho desiderato le cose sbagliate e ho ottenuto cose che poi non volevo realmente.
Romantica, ahimè, inguaribile romantica!!!

Photo by Miroslava on Unsplash

Photo by Miroslava on Unsplash

Sogno ancora di piombare in una storia a lieto fine come nel film Pretty Woman, lo sto ancora aspettando il mio Richard!
Lui ha la dolcezza negli occhi ogni volta che guarda Vivian, quella dolcezza che cattura il mio cuore, quella dolcezza che mi ha fatto perdere pezzi di cuore qua e là, mentre tentavo di diventare grande.
Quadrata quadratissima invece non più, non sono di certo rotonda intendiamoci!
Ma le esperienze hanno smussato un po’ gli angoli, ho visto tutte le sfumature dei grigi che stanno tra il bianco e il nero, ho imparato a guardare le albe e i tramonti e li ho trovati pure affascinanti, alcune albe e alcuni tramonti mi hanno letteralmente tolto il respiro.

Photo by Nick Scheerbart on Unsplash

Photo by Nick Scheerbart on Unsplash

E quei mai categorici?!
Non bisognerebbe MAI esser così convinti, delle proprie idee, delle proprie posizioni, di essere così forti, così intoccabili, così prudenti, perché la vita, le tue convinzioni le manda tutte a rotoli.
Ti mette alla prova, ti sconvolge, ti costringe a superare i tuoi limiti, le tue paure, ti porta a riscoprirti e a conoscerti nel profondo.
E così ti trovi a 19 anni tra una sigaretta e un moijto a veder comparire due lineette rosa che per sempre ti cambieranno la vita. È così che conosci l’amore incondizionato che tutto può e non importa se sei sola in tutto questo.
Ti riscopri donna e in grado di prenderti tutte le tue responsabilità . È così che conosci l’amore della tua vita e te lo sposi, il tuo principe azzurro, il tuo Richard.

Photo by Andreas Rønningen on Unsplash

Photo by Andreas Rønningen on Unsplash

Ma tu non sei né Cenerentola, né Vivian e il tuo principe azzurro non è poi così azzurro, ha tanti colori per lo più scuri.
É così che la tua vita va di nuovo a rotoli ma tu non puoi piangere troppo , le lacrime le hai finite quando due pezzi di cuore li hai visti volare in cielo e devi essere forte per i due pezzi di cuore che ti stanno a fianco e ti chiamano 3000 volte al giorno mamma e che sono degli uragani di vita.
Non importano i vetri rotti o i progetti di vita a due distrutti da una persona di troppo, sei forte e tenace, forte e tenace, forte e tenace.
Finché non incontri quei due bellissimi occhi neri, che non dimenticherai mai più, diventi quella donna che mai saresti voluta essere, ti metti in quella posizione che hai sempre condannato e contestato, diventi quella che si inserisce in quel perfetto progetto di vita a due, che però non era il tuo e ti spezzi il cuore e ti dici che ti sta bene, ti condanni per aver oltrepassato i tuoi limiti per qualche briciola d’amore.

Photo by Avi Richards on Unsplash

Photo by Avi Richards on Unsplash

In quel momento realizzi, che la vita non la programmi, che non va come vuoi, non va come credi, che anche i valori e i principi più solidi si sgretolano di fronte a due occhi che ti fanno tremare le gambe come mai nella vita.
In quel momento, a 32 anni, grazie all’imprevedibilità della vita, impari a smussare gli angoli del tuo essere quadrata, con i dolori, le delusioni, gli imprevisti e le nuove consapevolezze.
A 32 anni sono una donna che si deve ricostruire, che farà tesoro di tutto ciò che ha vissuto per essere migliore.
A 32 anni sono mamma, di 2 splendidi bambini e gli sto insegnando che il concetto del mai non esiste, che le cose semplicemente accadono, vanno accolte e vissute e l’amore a volte genera amore altre volte genera dolore, ma vale sempre la pena accoglierlo e viverlo perché ti forma, ti trasforma, ti fortifica e ti consente di conoscerti e ti rende sempre e comunque una persona migliore.

Anonimo
itrentenni@gmail.com

 

itrentenni

itrentenni

Questo spazio è dedicato alle vostre storie.
Riflessioni, propositi, affanni, sogni, ricordi, speranze, cicatrici, obiettivi, preoccupazioni, desideri. Parole sparse, pensieri e riflessioni. Voglia di raccontarsi o semplicemente di sentirsi come a casa.
Scriveteci a itrentenni@gmail.com
itrentenni

Latest posts by itrentenni (see all)