Photo by rawpixel on Unsplash

Dieci anni fa

Dieci anni.
Sembra ieri, o forse no, dieci anni dalla maturità son passati. Mi ricordo ancora la scena… arrivare a scuola con la Fiesta, il caldo, il tabellone alle porte… il tuo nome di fianco alle tre cifre… le scommesse perse e i giri offerti… parecchi giri offerti.
La soddisfazione negli occhi di tuo padre e tua madre, che però dopo il “bravo”, continuarono con “era il tuo dovere” e proseguirono con “adesso bisogna migliorare”.
Tua nonna che al ritorno a casa ti porta la mancia, e si raccomanda che sono siano spesi bene. Sottolineando però che, una buona bottiglia di vino, con una bella ragazza, non era una cosa così brutta idea.

Photo by Skiathos Greece on Unsplash

Photo by Skiathos Greece on Unsplash

Per anni mi son chiesto se avrei tollerato di più un vino scadente, con una bella ragazza, o un buon vino con una fanciulla meno affascinante. Per non sbagliare bevo solo ottimi vini e evito le racchie.
Ricordo quei giorni e quel senso di onnipotenza, unita alla voglia di spaccare il mondo che solo a diciotto anni hai, e la consapevolezza che da quel momento lasciavi chiudevi un capitolo importante.
Stavo per lasciare giornate abitudinarie, fatte di appuntamenti fissi, che in cinque anni ormai onestamente mi aveva quasi stancato.
Sveglia la mattina alle 6:30, alle 7:30 in bicicletta verso la scuola, spesso incrociando qualche liceale nel tragitto. Per me, che ho fatto il tecnico, le liceali hanno sempre avuto una marcia in più. Il pomeriggio a volte si studiava altre volte, più spesso, si saliva in bici da corsa e ci si perdeva tra le montagne e le colline attorno a casa mia.

Photo by Benjamin Balázs on Unsplash

Photo by Benjamin Balázs on Unsplash

E poi il sabato con gli amici, stessi locali per tutti, ma guai a tradire la compagnia. La domenica con ritrovo alle due e mezzo. Quella vespa bianca 125 ts che era di tuo padre e ti sentivi un po’ il principe azzurro in sella al suo cavallo bianco.
La macchina da dividere con i tuoi, quella fiesta un po’ capricciosa, ma che anche lei ti ha accompagnato in quasi tutti questi dieci anni.
E la testa che subito va all’estate e a quello che sarà dopo, lavoro!? università!? o perché no, il capello d’Alpino?!?!?
Per chi, dieci anni fa circa, aveva diciotto anni e voglia di fare, il lavoro non mancava, anzi era lui che cercava te.
In questi dieci anni è cambiato tutto. Forse è cambiato più il mondo di quanto non sia cambiato io, o forse no.

Photo by Kiwihug on Unsplash

Photo by Kiwihug on Unsplash

Se in quei giorni mi aveste chiesto cosa sarei stato tra dieci anni di sicuro vi avrei dipinto un Massimo diverso da quello che sono ora: Un contratto a tempo indeterminato quasi sicuro, appartamento o casa, probabile e addirittura sposato, perché no?!
E invece in questi dieci anni mi son laureato in architettura, lavoro in un coworking, e ho mia madre che ormai è più la mia coinquilina che altro. Partita iva in tasca e computer portatile in borsa.
Amici, alcuni son rimasti, altri son spariti, altri sono arrivati, alcuni vabbè, questa è un’altra storia.
Dieci anni in cui di sicuro son cambiato, non son ancora sicuro di essere cresciuto, maturato!? Beh ai posteri l’ardua sentenza.
Dieci anni vissuti tutti di un fiato, in continuo movimento e con sempre dei progetti in tasca pronti per essere realizzati.

Photo by Jeff Sheldon on Unsplash

Photo by Jeff Sheldon on Unsplash

Dieci anni son passati, dieci chili si sono aggiunti, e anche un po’ di barba mi è cresciuta, finalmente.
Alcuni, alla soglia dei trent’anni, in molti mi chiedono quando avrò intenzione di mettere la testa a posto, e gli rispondo con la domanda… In che posto!?
Perché, se mi chiedete ora, come sarò tra dieci anni, son sincero vi risponderei: “Non lo so”.
Ma muoio dalla voglia di scoprirlo.

M.
itrentenni@gmail.com

itrentenni

itrentenni

Questo spazio è dedicato alle vostre storie.
Riflessioni, propositi, affanni, sogni, ricordi, speranze, cicatrici, obiettivi, preoccupazioni, desideri. Parole sparse, pensieri e riflessioni. Voglia di raccontarsi o semplicemente di sentirsi come a casa.
Scriveteci a itrentenni@gmail.com
itrentenni

Latest posts by itrentenni (see all)