Photo by Mr Cup / Fabien Barral on Unsplash

I Trenta per me

Sono Serena, tra un mese compirò 31 anni e in 10 anni ho cambiato più città, lavori e studi, che calze.
Partita dopo il liceo a Trieste, a 1500km da casa, per un corso di studi incerto e abbandonato dopo un anno, ho studiato e lavorato contemporaneamente divenendo una cameriera, uno chef, un’insegnante, un militare e un’infermiera, conseguendo un secondo diploma e una laurea. Oggi, alla soglia dei 31 anni, posso dire di aver vinto.

Photo by Vonecia Carswell on Unsplash

Photo by Vonecia Carswell on Unsplash

Ieri, ho firmato un contratto a tempo indeterminato e oggi firmerò il contratto per una casa tutta per me. In tutto questo, però, sono anche un’inguaribile single, per cui, una settimana fa, ho concluso la mia prima vacanza da sola.
Già, via uomini rompi scatole, via amiche che hanno mille impedimenti per partire.
Io parto, chi c’è c’è!
È stata la vacanza più bella della mia vita! Quindi sí, ai 30 anni e fanculo a tutti i pregiudizi che ti portano a non fare qualcosa solo perché non sei fidanzata o in compagnia.

Photo by Salvador Martin Yeste on Unsplash

Photo by Salvador Martin Yeste on Unsplash

Dai miei 30 anni voglio questo. Saper cenare da sole in ristorante, senza essere a disagio e sapere cosa pretendere da un ragazzo e dalle amiche, per gli altri non c’è spazio. Ho ancora tanti progetti per me.
Comunque, sí, single per scelta o almeno, per il momento è cosí, ma di storie ne ho avute…
Dopo una storia durata 5 anni in cui, lui non sapeva se voleva una relazione seria (non chiedetemi come sia possibile) e altri 5 anni passati a non avere frequentazioni più lunghe di 2 mesi, ci riprovo!
Eccolo! È lui! Un quasi perfetto, ma alla soglia dei 30 non pretendo mica il principe azzurro, ma diciamo il giusto compromesso.

Photo by Almos Bechtold on Unsplash

Photo by Almos Bechtold on Unsplash

Passa un anno, un anno e mezzo, ma lui, dopo aver cambiato lavoro, diventa un tirchio che, manco paperon de paperoni! L’epilogo è ovvio.
Arrivano i famosi 30 e con loro la consapevolezza che, se un uomo non è un valore aggiunto, può anche restare alla porta, che ho ancora tutto il tempo per uscire con personaggi incredibili in perfetto stile “la verità è che non gli piaci abbastanza” in attesa di quello giusto e se non arriverà, pazienza!

Photo by Nine Köpfer on Unsplash

Photo by Nine Köpfer on Unsplash

Ecco, forse è un po’ questo che vorrei sbattere in faccia a tutti quei camerieri che mi guardano strano quando chiedo un tavolo solo per me.
Siamo nel 2018 e non c’è nulla di male a voler mangiare da soli, perché mi sento più in compagnia io, di tante coppie che cenano a lume di smartphone.
Nel mio futuro?
Come disse una mia carissima amica: “Pazienza se non trovi quello giusto, al massimo puoi prenderti un labrador”.

S.
itrentenni@gmail.com

itrentenni

itrentenni

Questo spazio è dedicato alle vostre storie.
Riflessioni, propositi, affanni, sogni, ricordi, speranze, cicatrici, obiettivi, preoccupazioni, desideri. Parole sparse, pensieri e riflessioni. Voglia di raccontarsi o semplicemente di sentirsi come a casa.
Scriveteci a itrentenni@gmail.com
itrentenni

Latest posts by itrentenni (see all)