foam

Le vacanze dei Trentenni…e quelle dei ventenni.

“…Di notte le ragazze sembrano tutte belle,
e a volte becchi una, in discoteca,
la rivedi la mattina e ti sembra una strega,
la notte fa il suo gioco e serve anche a quello
a far sembrare tutto, tutto un po’ più bello.

Parlare in una macchina davanti a un portone
ed alle quattro e mezzo fare colazione
con i cornetti caldi e il caffelatte (quando ancora non eravate allergici al lattosio)
e quando sorge il sole dire buonanotte…”

gente della notte

Non mentite a voi stessi cari Trentenni, inevitabilmente le vostre vacanze si sono trasformate, e se prima leggevate il giornale prima di tutti perché facevate l’alba o eravate quelle streghe che la notte sembravano più belle e il vostro mantra era “Ma si, chissenefrega”, a trenta, forse, invece del giornale comprerete la settimana enigmistica e non sarete più streghe perché magari sarete più riposate, ma rassegnatevi, perché il vostro mantra sarà: “Che non si sa mai”.

photo credit: Giovy.it via photopin cc

photo credit: Giovy.it via photopin cc

 

Magari tornerete nei posti dove avete passato i vostri anni migliori – sempre che siate pronti ad essere riconosciuti come la ex panterona della spiaggia e il figo che si volevano fare tutte con conseguente riflessione del tipo: “Cavoli, si vede che non hanno più vent’anni – e passerete così la vacanza a ricordare le albe in riva al mare o le colazioni dopo lo schiuma party con tanto di colonna sonora nostalgica che va da “L’amour toujour” di Gigi D’Agostino a “Come mai” degli 883.

figa

Oppure sceglierete mete che a vent’anni non prendevate nemmeno in considerazione e passerete una vacanza comunque meravigliosa ma diversa.
Bene qui di seguito ecco degli esempi di come affrontavate la vacanza a vent’anni e di come, invece, lo farete ai Trenta.

 

La sera prima della partenza
A vent’anni: “Facciamo serataaaa, chissenefrega non andiamo a dormire che tanto l’aereo è alle 7.50”.
A trent’anni: “No ragazzi non esco, vado a letto presto che domani parto. Anzi mi chiami per sicurezza domani alle 7 che ho paura di non sentire la sveglia? Si, ne ho puntate tre, ma non si sa mai”.

photo credit: ★ spunkinator via photopin cc

photo credit: ★ spunkinator via photopin cc


Le creme solari

A vent’anni: Nivea Blu e Olio.
A trent’anni: La +50 di Avene, la 30 di Lancaster, l’antirughe 15 di Lancome. “Porto anche la 30 viso che non si sa mai”.

Avene SPF 50


La valigia

A vent’anni (fatta la sera prima): per il mare: pareo e infradito – per la vacanza zaino in spalla: due canotte e uno short.
A trent’anni (inizi a prepararla 3 giorni prima): “Hai preso un maglioncino in più che non si sa mai?”.

dal web

dal web


Le medicine

A vent’anni: Aspirina e Maalox per il post sbornia.
A trent’anni: “Prendo anche la Tachipirina e il Biafin per l’eritema, che non si sa mai”.

dal web

dal web


Il viaggio avventura

A vent’anni: “Prendiamo un aereo per il Vietnam e poi decidiamo lì cosa fare”.
A trent’anni: “Hai prenotato il bus che ci porta dall’aereoporto all’albergo che non si sa mai?”.

photo credit: DoppioM via photopin cc

photo credit: DoppioM via photopin cc


Il coast to coast

A vent’anni: Mustang e musica country.
A trent’anni: Mustang, musica country…acqua, pacchetto di crackers e tanichetta di benzina che non si sa mai.


La vacanza in barca

A vent’anni: “Figo, chi c’è?” “Boh, chissenefrega, c’è un po’ di gente così spendiamo meno”.
A trent’anni: “Chi c’è?…Ma sei fuori????? Non la sopporto, va a finire che la butto in mare”.

dal web

dal web


Le serate

A vent’anni: “Facciamo una pennichella dalle 10 a mezzanotte e poi usciamo”.
A trent’anni: “Oh andiamo a cena in quell’agriturismo, è super. Poi fanno musica dal vivo almeno siamo già fuori e non ci addormentiamo dopo cena.”
Alternative concesse e possibili sia chiaro, con conseguente rischio di hangover della durata di un intero giorno.

dal web

dal web


Il bagno di mezzanotte

A vent’anni: “vaiiiii tutti nudiiiiii chissenefregaaaa”.
A trent’anni: “Sei fuori? Non si sa mai che mi venga il cagotto”.

da ilpost.it (Photo by Topical Press Agency/Getty Images)

da ilpost.it
(Photo by Topical Press Agency/Getty Images)


Bilancio di fine vacanza

Al mare:
A vent’anni torni verde.
A trent’anni gli amici ti scambiano per Carlo Conti. Non ti avevano mai visto cosi nero.

dal web

dal web

 

Dal viaggio avventura:
A vent’anni non ti ricordi dove hai perso il passaporto.
A trent’anni fai vedere le 3450 foto di quel parco naturale.

dal web

dal web

 

Dal coast to coast:
A vent’anni non vedi l’ora di raccontare a tutti di quando vi siete persi nel deserto del Nevada e siete rimasti senza benzina.
A trent’anni non vedi l’ora di consigliare a chi ci andrà di portarsi la tanichetta di gasolio.

dal web

dal web


Dal viaggio in barca:

A vent’anni torni col treno perché hai conosciuto quel tipo/a e ti fermi un po’ da lui/lei.
A trent’anni non ti parli più con la fidanzata di Gianni.

litigio-tra-il-dittatore-ed-elisabetta-canalis

Buone Vacanze a tutti.

Silvia

itrentenni@gmail.com

Silvia Rossi
Follow us

Silvia Rossi

Io sono Silvia, ho 33 anni e faccio la giornalista e l'attrice. Amo ascoltare le storie delle persone e raccontarle nuovamente, a modo mio. Cerco sempre di trovare il lato divertente delle cose. Rido spesso di me e amo l’ironia, in tutte le sue forme.
Silvia Rossi
Follow us