Photo by Cortney White on Unsplash

Ma perchè gli uomini sono così stronzi?

Guardandomi oggi allo specchio non sembro nemmeno più la stessa, e neanche lo specchio è più lo stesso a dire il vero.
Ho sempre pensato che tutte quelle che soffrono per amore, alla fine, sono un po’ delle sfigate.
“A me non succederà mai”- pensavo- “io sono una superdonna!”
Super presa dal lavoro, dalla carriera, una che si fa in cento per riuscire benissimo in tutto quello che fa.
Lui 32 anni, simpatico, carino, spigliato, gentile… Amore a prima vista?

Photo by Everton Vila on Unsplash

Photo by Everton Vila on Unsplash

Forse… dopo due mesi dalla prima uscita andiamo a convivere (certo a casa mia, però sempre di convivenza si tratta, giusto?)
Prendiamo due cani insieme, facciamo piani per il futuro, siamo ben accetti nelle rispettive famiglie, gruppo di coppie di amici con cui uscire.
Tutto regolare: la relazione perfetta, o almeno era quello che pensavo, o pensavo di credere.
A giugno tutto crolla: questa non è la vita che vuole!

Photo by Dave Webb on Unsplash

Photo by Dave Webb on Unsplash

Non regge la routine e se ne esce dopo mesi di agonia pura da parte mia durante i quali chiama ma non sa, viene a casa ma non resta…., e perdita di una cosa come 13 kg con la famosa frase:
“Probabilmente non sono più innamorato di te”. (la frase da stronzo per eccellenza).
E il mio cuore si è spezzato.
E mi sono trovata così: sola a casa in piena estate, con i miei cani (che non gli avrei lasciato neanche per tutto l’oro del mondo) una casa da svuotare e da ristrutturare.

Photo by Sayan Nath on Unsplash

Photo by Sayan Nath on Unsplash

Ah, dimenticavo, il gentleman mi ha piantato ad un mese dalla ristrutturazione e con 6 cuccioli dei nostri cani sul groppone e io mi sono flagellata quotidianamente guardandolo in giro a fare il bello di Foggia, circondato da tipe mega gnocche con le quali ahimè sapevo si intratteneva (non per far grandi discorsi, immagino).
Non è stato semplice, lo ammetto.
È stato come se la vita che, già avevo scritto per me, fosse tutta da riscrivere e le mie certezze fossero crollate.
Una nuova vita? Impossibile. La mia vita doveva essere quella che avevo deciso. Con lui.
Era davvero possibile su questo pianeta che io non piacessi a qualcuno? Simpatica (dicono), spigliata, solare, esteticamente non da buttare.

Photo by Sergey Zolkin on Unsplash

Photo by Sergey Zolkin on Unsplash

Cosa c’era in me che non andava?
I giorni passavano e io fissavo il telefono.
“Mi cercherà di nuovo”
“Mi deve ricercare”
“Non posso essermi sbagliata”
… E così, il tempo scorre e di messaggi nemmeno l’ombra.
Trasloco e torno dai miei, iniziano i lavori per sistemare la mia casa, e parto per un viaggio di lavoro di qualche settimana.
La vita inizia a sembrarmi di nuovo mia.
Inizio a capire che forse, da sole, tutto sommato non si sta così male…

Photo by Ryan Moreno on Unsplash

Photo by Ryan Moreno on Unsplash

Basta correre a casa per preparare cene, basta correre dietro a tutte le sue pretese, basta farmi in 4 per una casa perfetta.
Era davvero quella la vita che sognavo per me? Casalinga disperata e donna in carriera? Una che dorme 5 ore a notte per riuscire a fare tutto?
Ma soprattutto, era davvero quello l’uomo che volevo accanto? Uno che non mi ha mai aiutato e supportato in nulla?
Uno che non ha mai mosso un dito in casa per darmi una mano nonostante lavorassi 12 ore al giorno e lui 5?
Uno che sembrava non apprezzare davvero quello che aveva? Come se le mie ambizioni fossero un difetto perché alla fine sono donna… devo lavare, pulire e cucinare?
Ed è per questo che oggi, nonostante il famoso messaggio alla fine sia arrivato, nonostante io non abbia risposto… vorrei solo dirgli GRAZIE.

Photo by Aaron Burden on Unsplash

Photo by Aaron Burden on Unsplash

Grazie per non avermi cercato più quando probabilmente ci sarei ricascata.
Grazie per esserti dimostrato esattamente per quello che eri.
Grazie per avermi fatto capire cosa non voglio dalla persona che vorrei accanto.
Grazie per avermi fatto imparare a cadere e, soprattutto, a rialzarmi nonostante tutto.
Grazie di avermi insegnato ad accettare che a volte le cose non vanno come uno programma me che, il fuori programma, può essere anche meglio.
Grazie per avermi fatto capire che, alla fine, le ragazze come me, genuine e un po’ ruspantelle hanno il loro posto nel mondo.

Photo by Andrew Neel on Unsplash

Photo by Andrew Neel on Unsplash

P.S.: in ultimo ma non per ultimo aggiungo che, la mia casa è finita, ed è una figata assurda e ho un nuovo ragazzo che mi sta facendo capire, finalmente, cosa voglia dire avere un compagno a fianco e non un bambino troppo cresciuto.

P.P.S: Il messaggio è arrivato quando mi ha visto felice con un altro
Ma perché gli uomini sono così stronzi?!

G.
itrentenni@gmail.com

itrentenni

itrentenni

Questo spazio è dedicato alle vostre storie.
Riflessioni, propositi, affanni, sogni, ricordi, speranze, cicatrici, obiettivi, preoccupazioni, desideri. Parole sparse, pensieri e riflessioni. Voglia di raccontarsi o semplicemente di sentirsi come a casa.
Scriveteci a itrentenni@gmail.com
itrentenni

Latest posts by itrentenni (see all)