large_3966590147

Quando l’Amore finisce a 30 anni

Quando l’amore finisce a 30 anni il mondo si ferma per un istante. Quando l’amore finisce a 30 anni la donna e la bambina che vivono in te si tirano i capelli. Quando l’amore finisce a 30 anni hai paura di voltarti. Quando l’amore finisce a 30 anni se ne va insieme agli altri amori acciaccati e malconci nella soffitta
Continua a leggere...

sogno

Le trentenni di una volta (forse) non esistono più

Lontane dal matrimonio e dai figli puntano tutto sul lavoro: ecco il ritratto delle Trentenni di oggi secondo uno studio. Scelte o rinunce? Matrimonio e figli non sono tra le priorità, al primo posto c’è il lavoro. Cambiano gli obiettivi per le trentenni di oggi, che vedono nella realizzazione personale l’unico modo per sopravvivere alla precarietà. Di valori, di sentimenti. Tutto
Continua a leggere...

accettato

Alcune cose che ho capito e accettato a 31 anni

È così difficile o facile, giusto o sbagliato vedete voi, generalizzare. Ci sarà sempre qualcuno che s’incazzerà per qualcosa. E che si arrogherà il diritto di criticare ogni singolo pensiero, mossa, lavoro, reazione. Arrivata all’età di 31 anni ho capito e accettato un paio di cose che vorrei condividere con voi: – Ho capito di non dare per scontato che
Continua a leggere...

cuore graffito

About 31 … romanticismo over 30

Bene, benissimo ho compiuto i miei primi 31 anni. Il lavoro va e viene e sarei anche stufa. Capelli bianchi li ho sempre avuti, ma non resisto all’idea di tornare a fare le mèches almeno una volta al mese. Non per essere finta, per essere vera, naturale, con un colore che in natura lo ha il grano, lo hanno i
Continua a leggere...

eventi-triennale-design-week-hp_MGbig

I Trentenni e la Design Week: chi incontrerete

È iniziata. La Settimana del Design è iniziata e Milano diventa in un batter d’occhio bella, internazionale, ridicola, fastidiosa, esagerata, colorata, trafficata e chi più ne ha più ne metta. Per i Trentenni milanesi è l’occasione giusta per darsela a gambe levate e abbandonare la città. Magari dicendolo sui social e facendo un po’ i fighi: “Vi saluto, godetevi Alcantara,
Continua a leggere...