Photo by JC Gellidon on Unsplash

Io ti vedo

Credo fermamente che, le persone come me, cambieranno totalmente dopo questa esperienza. Cambieremo il modo di vedere il mondo, le persone e le cose che abbiamo intorno anche se loro non cambieranno con noi, anche se resterà tutto com’era prima. Ci credo perché le persone che si adattano ad un cambiamento quando è necessario, lo fanno con consapevolezza ed intelligenza,
Continua a leggere...

Photo by Julien Riedel on Unsplash

L’incubo della consapevolezza

Che strano, quello che stiamo vivendo in questo periodo. Sembra uno di quei racconti di fantascienza apocalittica in cui un ex soldato americano o uno scienziato che aveva predetto la catastrofe si ritrovano a dover recuperare una civiltà alle corde, distrutta da un morbo letale o da un disastro climatico.Eppure, a differenza di quegli scenari calamitosi, non ci sono tutti
Continua a leggere...

Photo by Toa Heftiba on Unsplash

Ai tempi del coronavirus, molti amori sono diventati “a distanza”

Ciò che io spero è che la maggior parte di noi apprenda da questo stato di emergenza, cosa significhi vivere una relazione a distanza. Spero si comprenda di più e si giudichi meno, ora che molti la stanno vivendo per la prima volta sulla propria pelle, costretti nelle proprie abitazioni, senza potersi vedere quando si vuole, senza potersi dare la
Continua a leggere...

Photo by Kent Pilcher on Unsplash

La fragilità del Corona Virus

A vent’anni pensavo che averne trenta significasse avere certezze, risposte alle domande. Ne ho 32, un marito, una figlia, un lavoro (almeno fino a gennaio, ma sono sicura che qualcosa troverò). Eppure, oltre all’apparenza di questa perfezione c’è tanta fragilità. Prima di avere la nostra bimba eravamo due specializzandi in carriera. Ma da quando c’è lei, ho messo da parte
Continua a leggere...

Photo by Gary Bendig on Unsplash

34 anni e la colpa di avere un compagno

Ognuno ha le proprie motivazioni per tollerare poco o scegliere di non dover tollerare più. Ognuno ha i suoi anni alle spalle di pazienza accumulata e poi finita. Si deve tollerare chi ha deciso di non tollerare. Problemi piccoli, problemi grandi… ricordiamo che il centimetro è soggettivo ed i problemi degli altri son sempre poco rilevanti rispetto ai nostri drammi. Io, per esempio,
Continua a leggere...