Photo by Free To Use Sounds on Unsplash

Sushi a nastro, che disagio

Mi presento, trentenne da qualche mese (fa molto gruppo di ascolto), con un animo da fanciulla e la rigidità di una donna che, pur non avendo chiarissimo in testa cosa vuole, sa molto bene cosa non vuole.
Posso dire che, per decidere di volermi bene, oggi sono lontana dai miei affetti più cari e dalla mia terra, posso dire che da un progetto di vita col mio ex, oggi condivido casa con ben due coinquiline e ciò non mi dispiace affatto, ma, dai tempi dell’uni ho cambiato più case che smalto alle unghie (che con me ha proprio vita breve), posso dire che mai come ora mi vedo in gran forma.

Photo by Alex Suprun on Unsplash

Photo by Alex Suprun on Unsplash

La verità è che nello sport ho riscoperto il piacere di ritagliarmi del tempo, di staccare la spina col mondo e mettermi alla prova. Ho un lavoro (udite udite) a tempo indeterminato, ma, di fatto, non esprime un mio talento e, di certo, non sarà il lavoro di una vita.
Vedremo ciò che riserba il futuro ma, ad ogni modo, non è una domanda che mi pongo (negli anni sono passata dal “mi laureo col massimo dei voti”, al “voglio diventare manager”, passando per “sto facendo gavetta e imparando tanto”, fino ad arrivare a “non si può vivere in attesa del weekend, ho bisogno di una svolta”).

Jova si chiedeva: ‘è questa la vita che sognavo da bambino!?’

Photo by TK Hammonds on Unsplash

Photo by TK Hammonds on Unsplash

Francamente no, pensavo di arrivare agli -Enta con qualche certezza in più e invece mi ritrovo a scorrere la bacheca degli eventi su Facebook come una teenager,  a recuperare amici qua e là per fare vacanze o weekend in giro e a cogliere qualche fugace simpatia che poi ti lascia ben poca sostanza.
La verità è che le persone non hanno più tempo da dedicare agli altri e, nel dubbio, si affidano a qualche storia su instagram o social di turno.
Avete presente il sushi a nastro?
Ecco, rende perfettamente l’idea del mio status attuale, nemmeno ci arrivi a capire se quella persona può fare al caso tuo, ché nel frattempo o tu o lui sarete già passati al boccone di uramaki successivo…

Federica
itrentenni@gmail.com

itrentenni

itrentenni

Questo spazio è dedicato alle vostre storie.
Riflessioni, propositi, affanni, sogni, ricordi, speranze, cicatrici, obiettivi, preoccupazioni, desideri. Parole sparse, pensieri e riflessioni. Voglia di raccontarsi o semplicemente di sentirsi come a casa.
Scriveteci a itrentenni@gmail.com
itrentenni

Latest posts by itrentenni (see all)