Photo by Juliana Kozoski on Unsplash

Trentadue anni in un mondo che non mi piace

Ad un mese dai miei 32 anni mi rendo conto che spesso mi fermo a pensare a cosa voglio nel mio futuro, quello prossimo, imminente più di quanto non lo facessi a 25.
Ho un lavoro pesante ed intenso, ma quello che ho sempre voluto in uno dei posti più prestigiosi al Mondo.
Ho un marito fantastico, arrivato magicamente nella mia vita.

Photo by Micheile Henderson on Unsplash

Photo by Micheile Henderson on Unsplash

Sono fuori dall’Italia da 3 anni, ho avuto a che fare con Visti e permessi di lavoro di diverso genere, ma mi sono sentita sempre molto fortunata, perché italiana.
Attenzioni, non per questioni di patriottismo, ma perché se sei indiano o cinese e vivi e lavori regolarmente in Svizzera, non puoi tornare a casa quando ti pare, perché rischi che il tuo visto venga cancellato.
Nel frattempo nella mia Italia ci sono persone incattivite con i “cervelli in fuga” perché “se non hai le così dette palle vai via anziché rimanere qui a combattere”.

Photo by Marvin Meyer on Unsplash

Photo by Marvin Meyer on Unsplash

Persone incattivite con i clandestini ed immigrati perché “noi paghiamo loro le case e il telefono, e invece vengono qui a rubare”.
Perché nessuno apre gli occhi e prova anche solo per un secondo a mettersi nei panni di chi, per necessità, deve espatriare e di chi, per sopravvivere, entra nel nostro o più fortunati paesi?

Ho sempre sognato di avere una famiglia, ma ogni giorno a 32 anni mi chiedo:
“Voglio davvero mettere al Mondo dei figli che dovranno avere a che fare con tutto questo odio, razzismo e disumanità che ci circonda?”.

Photo by Alex Pasarelu on Unsplash

Photo by Alex Pasarelu on Unsplash

Sono sempre stata uno spirito libero, ho viaggiato tanto e sogno un mondo dove ogni paese è senza confini, dove tutti capiscano che siamo tutti uguali, l’unica differenza sta nel decidere di essere buone persone o cattive persone.
A 32 anni vorrei chiedere a tutte le mamme: “Dove avete trovato il coraggio e la speranza per mettere in questo Mondo un figlio?”.
A 32 anni pensavo di essere libera e coraggiosa, invece ho paura perché questo non è il Mondo che immaginavo.

A.
itrentenni@gmail.com

itrentenni

itrentenni

Questo spazio è dedicato alle vostre storie.
Riflessioni, propositi, affanni, sogni, ricordi, speranze, cicatrici, obiettivi, preoccupazioni, desideri. Parole sparse, pensieri e riflessioni. Voglia di raccontarsi o semplicemente di sentirsi come a casa.
Scriveteci a itrentenni@gmail.com
itrentenni

Latest posts by itrentenni (see all)