house-of-cards-2

I Trentenni, le serie tv e Frank Underwood

Torni a casa dall’ufficio, orario improponibile per uscire, va di lusso se trovi un piatto caldo pronto per cena. Nello propone un cinemino… Ma quale film poi? No, troppo sbatta. La Fede vorrebbe salutare gli amici conosciuti in montagna. Birretta? Zero voglia di uscire. Va bene, si sta a casa! Ok, allora cosa fare per sollevare il morale della serata? No, un attimo, io intendo qualcosa che duri più di un’ora… Una puntatona della propria serie tv preferita, per esempio! Cosa? Quale guardare? L’universo del piccolo schermo dei trentenni è praticamente sconfinato. Sky on demand, Mediaset premium, streaming in rete e magari anche in lingua originale, Infinity, Chili tv e via andare. Ecco cosa scegliere. Mettetevi comodi che si inizia!

house_of_cards2

1. House of Cards – “Proximity to power deludes some into thinking they wield it” F. Underwood

Ecco questo mi pare proprio un ottimo inizio. Nessuna classifica in questo post, sia chiaro, ma Frank Underwood, ops, Kevin Spacey ha vinto la sua prima statuetta ai Golden Globe Awards, dopo ben otto nomination.

Ovviamente non voglio rovinarvi la serata – anzi, la mission è proprio risollevarla – quindi niente spolier di alcun tipo. Solo poche “dritte” generali: due stagioni, a fine febbraio in Italia sarà trasmessa la terza, che raccontano la politica, gli intrighi del potere e una (folle) corsa alla Casa Bianca.

Piacerà a chi a trent’anni sogna ancora di passare un week end a Washington.

game-of-thrones-season-4-trailer-2-00

2. Game of Thrones, Il Trono di Spade – “Winter is coming” Motto casa Stark

Tu, turutuntu, turutuuuuu… Il Trono di Spade è l’unica serie in cui non vuoi saltare neanche la sigla, composta dal tedesco Ramon Djawadi. In Italia, in onda su Sky Atltantic, la quinta stagione arriverà ad aprile. Intanto, se non lo avete ancora fatto, recuperate le altre quattro. GOT è la serie dei record, mai nessun’altra produzione per il piccolo schermo ha speso così tanto per i costumi.

Diverse casate lottano tra Westeros ed Essos, i due continenti creati dalla penna di George R. R. Martin, per accaparrarsi il Trono di Spade ad Approdo del Re. Draghi, giganti alla Barriera e metalupi. Davvero pensate di abbandonare i Trenta senza aver imparato a memoria il motto di ogni casata?
Piacerà praticamente a tutti.

Breaking-Bad-Season-51

3. Breaking Bad, Reazioni collaterali – “Say my name” W. White

Un professore di chimica sfigato che si ammala di cancro e decide di cucinare metanfetamina con un suo ex allievo. BB è tra le serie tv più premiate degli ultimi anni. Guinnes World Record, Emmy Award, Satellite Award e Golden Globe e chi più ne ha più ne metta. Sceneggiatura geniale e interpretazione da Oscar di Heisenberg (Bryan Cranston).

Ah, mi ero dimenticato di dirvi che il professore sfigato, Walter White, diventa un super… Va bene, mi fermo qui, aggiungo soltanto che la storia (5 stagioni) è ambientata ad Albuquerque, New Messico, e che l’avvocato Saul Goodman sarà protagonista di un attesissimo spin-off che andrà in onda a febbraio.

Piacerà ai trentenni che non sanno “cucinare” e che mangiano un sacco di pollo.

 homeland

4. Homeland, Caccia alla spia – “You are part of an important story. I want to be the one to tell it” C. Mathison

Il sergente dei Marines, Nicholas Brody è diventato un terrorista? Golden Globe come miglior serie drammatica dopo la prima stagione, Homeland è basata sulla serie israeliana “Prisoners of War”, ed è una figata. Eroe o nemico degli Stati Uniti? La domanda è sempre questa. Carrie Mathison (Claire Danes), analista bipolare della CIA specializzata nella lotta al terrorismo riceve da una fonte la soffiata che un soldato americano detenuto in Iraq è passato al nemico.

Dopo 8 anni di prigionia, il sergente Brody (Damian Lewis) viene liberato e torna a casa come un salvatore della patria. Va bene, va bene, mi stoppo. Solite informazioni di servizio: tre stagioni complete, la quarta in onda e probabilmente una quinta da girare. Ah, la serie ha ricevuto i complimenti nientepopodimeno che del presidente USA, Barack Obama.

Piacerà ai trentenni che almeno una volta hanno fatto la spia alle elementari.                         

 Matthew-McConaughey-and-Woody-Harrelson-in-True-Detective-Season-1-Episode-1

 

5. True Detective – “Once, there was only dark. Ask me, the light’s winning” Rustin “Rust” Chole

 

True Detective è la serie tv più interessante degli ultimi mesi. Non affezionatevi troppo ai personaggi, ogni anno cambiano. Turn over da piccolo schermo per la serie antologica creata e scritta da Nic Pizzolato. Otto episodi (ah, anche qui la sigla non è niente male da canticchiare), con protagonisti i detective Rust Cohle (Il premio Oscar Matthew McConaughey) e Marty Hart (Woody Harrelson) che danno la caccia ad un serial killer.

Magistrale regia, una serie introspettiva, direi antropologica, ma dovrei controllare bene il significato prima, quindi prendetelo per buono. Comunque, nessuna anticipazione sulla seconda stagione, ma solo un consiglio: sparatevela in lingua originale rende molto meglio (vabbè magari con sottotitoli). Anche perché potreste rimanerci molto male a scoprire che la voce del super figo Marty è di Pino Insegno!

Piacerà ai trentenni che si perdono in riflessioni filosofiche dopo una sparatoria.                                

 

Ah, prima di chiudere ve lo ripeto, nessun intento di dare un ordine che resta sparso a questi consigli. Certo, le produzioni che meritano attenzione mica sono tutte qui: “Ma come non c’è The Walking Dead?????”. Avete ragione ma vi dirò la verità: gli zombie dalla quarta stagione mi stanno davvero annoiando! Magari ne parliamo un’altra volta, che dite?

walking

Anzi, facciamo così, iniziate a elencarci le vostre serie preferite… Ma in fretta perché sennò si fredda la cena!

Fabrizio

itrentenni@gmail.com

itrentenni

itrentenni

Questo spazio è dedicato alle vostre storie.
Riflessioni, propositi, affanni, sogni, ricordi, speranze, cicatrici, obiettivi, preoccupazioni, desideri. Parole sparse, pensieri e riflessioni. Voglia di raccontarsi o semplicemente di sentirsi come a casa.
Scriveteci a itrentenni@gmail.com
itrentenni

Latest posts by itrentenni (see all)