Le Trentenni che odio

Odio le trentenni non realizzate ma che, ahimè, se la menano come se avessero trovato l’anello mancante che congiunge l’uomo alla scimmia.

Odio quelle del “IO posso e TU no.”

Odio quelle che si vendono bene al colloquio, ti fanno credere che spaccano il mondo e poi prendono giorni di malattia, come se il mondo del virus intestinale le avesse dichiarato morte assentandosi per giorni e settimane consecutive. E se scavi nel fondo scopri che erano al mare per un weekend.

tintarella

Quelle che al primo problema sono pronte a gettare fango su di te, facendoti sceneggiate isteriche proprio accanto alla porta del tuo capo. Odio quelle che sono responsabili e cape supreme, ma la colpa è sempre e solo tua.

Quelle che se la prendono con la stagista di turno, la demoralizzano, la soffocano di lavoro perché tanto tra sei mesi magari non le rinnovano il contratto perchè lei ha deciso di lasciarla a casa. Il motivo? Era sveglia e capace.

Odio quelle che si prendono meriti.

photo credit: Adarsh Upadhyay via photopin cc

photo credit: Adarsh Upadhyay via photopin cc

Odio quelle che alle 9:00 del mattino sono già prese male, fanno le oberate come se il mondo lo mandassero avanti loro… e odio anche le lecchine, ma quelle, si sa, sono furbe e io no.

Odio le trentenni zerbino. Quelle che si innamorano appena le dici “ciao”, perché hai avuto la male augurata idea di darle retta una sera, sbronzo fradicio.

Quelle che “l’amore non esiste” o “io non mi voglio impegnare”, ma dopo due settimane che frequentano un uomo ti parlano già di matrimonio e figli. E poi si chiedono perché scappano…”Cos’ha lei che io non ho? “…mah vedi tu…

photo credit: D.Clow - Maryland via photopin cc

photo credit: D.Clow – Maryland via photopin cc

Odio le pudiche, quelle che se parli di fare sesso, petting o robette del genere gli vengono spasmi e vomito, girano la testa a 360° e devi chiamare un esorcista per farle smettere. E poi sono le più sfacciate.

Odio quelle che a 30 anni suonati, belle, intelligenti (o almeno si credono tali) rovinano famiglie con figli perché si innamorano e senza di lui non possono più vivere (ma per più di trent’anni invece ce l’hanno fatta benissimo).

Cheating

Odio quelle che invece sostengono che sanno stare da sole, ma poi vanno in discoteca e gallineggiano come se non ci fosse un domani.

Odio le trentenni che sfarfalleggiano con dei poco più che maggiorenni. Perché ci vanno non l’ho ancora capito…

photo credit: just.Luc via photopin cc

photo credit: just.Luc via photopin cc

 

Odio quelle che pubblicano su Facebook foto incinta, pance, pancette, pancine, peso del nascituro. Ma dico io, mia mamma mi ha partorito senza fare tutte queste scene e siamo tutti sopravvissuti lo stesso e abbiamo dormito sonni tranquilli comunque.

Odio quelle che “Io un figlio non lo voglio” e poi piangono in bagno perché – tic – tac – l’orologio biologico non mente…

orologio

Odio quelle che la danno via come il pane ma poi Attenzione – Attenzione si sposano in chiesa con abito bianco, paggetti e tutti i santi. Per poi si rifarsi durante la luna di miele con il capo villaggio.

Odio quelle de “l’amicizia prima di tutto” e poi appena ti giri ti accoltellano. O meglio ancora infilano la sua lingua nella bocca del tuo ragazzo.

bacio 1

Odio quelle del “ci vediamo sabato sera” e poi spariscono per giorni, mesi, anni e se ti incontrano per strada fanno finta di non conoscerti…

Odio quelle che i cavoli loro non se li fanno mai. Ma mai, mai.

Marzia

itrentenni@gmail.com

 

itrentenni

itrentenni

Questo spazio è dedicato alle vostre storie.
Riflessioni, propositi, affanni, sogni, ricordi, speranze, cicatrici, obiettivi, preoccupazioni, desideri. Parole sparse, pensieri e riflessioni. Voglia di raccontarsi o semplicemente di sentirsi come a casa.
Scriveteci a itrentenni@gmail.com
itrentenni

Latest posts by itrentenni (see all)