abc

Una vibrante coincidenza.

Svegliandomi questa mattina mi sono accorto che in realtà c’era qualcosa di strano nell’aria, ma non riuscivo a capire chiaramente cosa potesse essere.

Consapevole di non aver trovato la risposta a questa domanda mi sono recato in cucina per affogare i miei dubbi nella moka, che con il suo borbottio, mi avrebbe sicuramente coccolato.

caffettiera

La solita tazzina, i soliti due cucchiaini di zucchero grezzo di canna, il solito rumore ovattato della città pronta a partire per chissà quale missione, insomma il giorno stava iniziando a braccetto della solita routine.

Il pensiero di trovare una spiegazione riguardo quello strano sentore continuava a seguirmi in ogni mio gesto verso il risveglio, dovevo trovare una risposta logica e il sesto senso mi diceva che la soluzione era dentro di me, rimaneva solo da capire come scovarla.

key-solution

Accendo il computer sperando di leggere una mail che puntualmente non arriva, mi “loggo” a Facebook e mi pento subito di averlo fatto dopo aver letto le notifiche dei soliti giochini, in poche parole si stava preannunciando un giorno degno dell’effetto del Bifidus ActiRegularis.

laptop-con-tazza-di-caffe--vista-da-sopra_426-19315254

 

Dovevo fare assolutamente qualcosa che mi avrebbe permesso di cambiare il senso a questa giornata.

Inizio subito le abluzioni mattutine e ad un certo punto, con la faccia bagnata e l’asciugamano tra le mani, trovo la famosa risposta a tutto proprio in quello specchio!

Alessandro, TRRRentasei anni!

36

Ma certo, come non ho fatto a non accorgermi della vibrazione energetica che sprigionava la mia età anagrafica!

Proprio così: pensiamo al suono vibrante del “TR” quando lo pronunciamo, questo avviene ogni volta che pronunciamo l’età che va dai trenta ai trentanove. Ascoltando bene il suono avverto una scossa, simile ad una scarica elettricaEnergia.

 

energie

E non riesco proprio a trovare la stessa vibrazione pronunciando gli altri numeri.

Ecco la risposta a tutto: noi TRRRentenni possiamo osare, non dobbiamo arrenderci se non abbiamo le risposte che vorremmo, non dobbiamo deprimerci se il sistema non ci piace. Possiamo e dobbiamo andare avanti come un treno che corre sulle rotaie spinto dall’energia … Un’energia che solo noi abbiamo.

treno-621x320

Detto questo mi vesto in fretta perché è ora di uscire, la risposta l’ho trovata e il mondo mi aspetta! 

 

Alessandro

itrentenni@gmail.com

itrentenni

itrentenni

Questo spazio è dedicato alle vostre storie.
Riflessioni, propositi, affanni, sogni, ricordi, speranze, cicatrici, obiettivi, preoccupazioni, desideri. Parole sparse, pensieri e riflessioni. Voglia di raccontarsi o semplicemente di sentirsi come a casa.
Scriveteci a itrentenni@gmail.com
itrentenni

Latest posts by itrentenni (see all)