Photo by Danka & Peter on Unsplash

Uomini a 30 anni

Nel cammin dei 30 anni tanti uomini incontrerai, e un profilo per ognuno di loro farai.
L’uomo che non dice mai bugie e poi supera Pinocchio.
In un pomeriggio di agosto in cui sei ancora ventenne, lavori e studi all’università, timida e insicura conosci quest’uomo per caso. Ti piace e gli piaci.
Si presenta come un babà alla crema, dolcissimo e invitante, proprio da conoscere!
Integerrimo nei comportamenti e nelle intenzioni (insomma, non ti salta addosso senza permesso!).
Dice di essere onesto e non sopportare le bugie e di non raccontarne mai.

Photo by Denise Johnson on Unsplash

Photo by Denise Johnson on Unsplash

Non è tutto oro ciò che luccica e scopri che sta conoscendo una persona. Però, non la capisce, non capisce le donne e ti continua a cercare, sfuggendo a domande dirette sulla reale presenza della numero uno! Ti propone incontri in location piene di charme, ognuna studiata nel minimo dettaglio; ma al sentore che la numero uno lo scopra salta come un leprotto di notte ai fari delle automobili.
Ritorna dopo 4 anni, che ormai sei una trentenne con un discreto successo nel lavoro.
Ti affascina come gli anni prima come se ti avesse flashato con una macchina fotografica e la sua visione di ipnotizza. Fatti, non pugnette e gli chiedi se è single.
Svia, minimizza, non vuole dirtelo. Allora, da grandiosa trentenne che non vuoi più cadere nella trappola del lupo come cappuccetto rosso, lo metti alla porta: se c’è lei, via!

https://www.airbnb.it/rooms/5896204?c=.pi80.pkbWVzc2FnaW5nL25ld19tZXNzYWdl&euid=cb71fcfa-f7e5-a34e-69be-2aa3c2bf430a&source_impression_id=p3_1620825068_71V%2BmbC%2BPGT27ujh&check_in=2021-08-08&guests=1&adults=1&check_out=2021-08-22

https://www.airbnb.it/rooms/5896204?c=.pi80.pkbWVzc2FnaW5nL25ld19tZXNzYWdl&euid=cb71fcfa-f7e5-a34e-69be-2aa3c2bf430a&source_impression_id=p3_1620825068_71V%2BmbC%2BPGT27ujh&check_in=2021-08-08&guests=1&adults=1&check_out=2021-08-22

E lui, non può lasciarsi scappare un tenero bocconcino e si consegna:
“Sono single da 6 mesi, lei se ne è andata”.
Inizi a frequentarlo e dopo un paio di mesi, sfodera il suo poker d’assi e lancia al tavolo verde: “Rimaniamo segreti, che questa storia sia solo nostra, in modo che mai potrà diventare routine”. Accetti perchè intanto giura che ti dirà se conoscerà un’altra e il modo in cui puoi vivere la storia con lui ti sta bene.
Passa un anno da favola, attenzioni, momenti speciali solo per voi, alchimia alle stelle.
Poi una mattina esci da casa sua, fai un tratto di strada in auto e in fondo alla seconda via traversa, la vedi.
É la ex di 4 anni prima, lo sta aspettando per passare una giornata insieme.
Lui minimizza e poi dichiara che sono 9 mesi che si rivedono, ma se vuoi, il posto per te, lui, te lo tiene.

Photo by Nathan Queloz on Unsplash

Photo by Nathan Queloz on Unsplash

La regola dell’amico
Un giorno, sul posto di lavoro si presenta un signore tanto alto quanto impacciato.
Ti deve fornire dei dati al telefono e quando ti chiama, inizia a scherzare come ti conoscesse da sempre e propone di vedervi.
Accetti. Ha chiuso la storia con la moglie da poco e diventi la sua confidente, la chiamata delle 3 di notte quando non può dormire. E tu, da brava crocerossina moderna, lo ascolti e ti lasci intenerire da quanta dolcezza può avere un uomo, anche se da tonta non ti accorgi che questa tenerezza non è per te ma per la ex.
Piange, si dispera, cerca di recuperare una vita pre-matrimonio e tu sei lì, sempre pronta a raccogliere e consolare ogni tristezza. Lo incoraggi a reagire e lo accompagni in ogni passo di questa dolorosa separazione e poi un giorno scompare.

Photo by Kelly Sikkema on Unsplash

Photo by Kelly Sikkema on Unsplash

Sì, proprio lui, scompare! Non risponde ai messaggi e alle chiamate, fino a che ti dichiara che ha conosciuto una donna. La conosci già, e non è una che gli sta dietro come hai fatto tu, ma si presenta subito a casa sua con le valigie e dopo un anno hanno un bambino.
Ovviamente ti blocca da ogni social perchè lei è gelosa di te. Ma ogni tanto, quando lei molla il guinzaglio, ti scrive di quanto gli manchi. E stavolta il “blocco contatto” scatta a te.
La trentenne qui presente, impara che a star troppo dietro alle persone, si finisce per non tenere il passo e
rimanere a correre da sola su un’altra strada.

L’uomo confuso su quale testa usare
Lo conosci un pomeriggio di giugno. Anzi, lo conoscevi già di vista, facendo spesso la stessa strada e gli rivolgi un buongiorno educato. Ti senti i suoi occhi addosso. Insistenti che si scostano solo quando ti volti verso di lui.

Un pomeriggio durante una festa di paese, ti metti a chiacchierare con un’amica e lo vedi parlare animatamente con il suo fidanzato. Gli sta chiedendo se sa se sei impegnata o libera. Continua ancora per un paio di mesi questo gioco di sguardi senza parole fino a che tu, pensi di dover fare qualcosa e vai a presentarti come una novella cenerentola al ballo con il principe.
Non siamo forse cresciute con il girl power delle spice girls? Lui accetta molto volentieri il tuo passo e vi vedete una sera a cena.
Impacciato a mille, ma tanta dolcezza. Ecco, pensi, questo vale la pena di conoscerlo meglio.
Inizia subito una relazione, molto focosa, così coinvolgente che mai avresti creduto che dietro a tanta timidezza ci fosse un fuoco ardente alimentato da tanta passione. E pensi ancora di più, che ne valga la pena. Fino a che, per motivi urbanistici, la casa in cui stai vivendo in affitto non è più abitabile e tu trovi una sistemazione temporanea, meno comoda per i vostri incontri.
Lui sta passando un momento personale complicato e ti mette in “pause” a novembre.

Photo by Quinten de Graaf on Unsplash

Ti scrive ogni giorno e ti invita spesso ad uscire accettando di buon gusto baci appassionati. A gennaio torni in una casa comoda e gli chiedi diretta se ha pensato a rivedervi come prima.
Risposta: “Dipende con quale testa devo rispondere, se quella sopra o quella sotto”.
Non sai se ridere o prenderlo a capocciate al muro.
Ma anche qui la nostra trentenne, impara. Una regola semplice ma imprescindibile:
L’uomo poco chiaro, non fa per lei!

Anonimo
itrentenni@gmail.com

itrentenni

itrentenni

Questo spazio è dedicato alle vostre storie.
Riflessioni, propositi, affanni, sogni, ricordi, speranze, cicatrici, obiettivi, preoccupazioni, desideri. Parole sparse, pensieri e riflessioni. Voglia di raccontarsi o semplicemente di sentirsi come a casa.
Scriveteci a itrentenni@gmail.com
itrentenni

Latest posts by itrentenni (see all)