Voglio un figlio. Ma non ci devo pensare.

Pensavo fosse più semplice ed emotivamente meno stressante invece mi sbagliavo di grosso…Ora vi spiego.

Allora sono una Trentenne sposata e dopo che ho trovato il principe azzurro e sono riuscita ad avere l’anello al dito giusto ora ho un enorme desiderio: avere un figlio!

Esatto, voglio essere una di quelle trentenni che posta le foto dei bambini con il rigurgito, che condivide con il mondo intero la gioia della scoperta di ogni singola nuova espressione del proprio frugoletto! Che male c’è?! 

bambino-biberon

Se prima tutta la mia vita era ossessionata dalla palette colori e dalle regole del galateo … ora mi ritrovo a cercare di capire quando sono i giorni in cui ci sono più fertile.

Per cui sono passata da avere come guru Martha Stewart (guru americana della cucina, bon ton, stile etc…), dipendere dai consigli e suggerimenti della mia wedding planner White Bloom a essere ossessionata dal metodo Ogino-Knaus&Co., vedere il mio ginecologo un mese sì e l’altro pure e avere il sito www.periodofertile.it tra i preferiti!

stewart

Sì perché dopo aver passato tutta la vita a prendere un miliardo di precauzioni – preservativi, pillole, salto della quaglia etc.. – ora ho capito che è veramente un miracolo riuscire a rimanere incinta.

E ovviamente se prima il mio utero era più che sano ora ha deciso di fare i capricci, per cui mi hanno prescritto pastiglie per 2 cicli e ora sono avvilita perché dovrò aspettare ancora prima di poterci provare, ma soprattutto sperare.

Le mie amiche mi dicono che più ci penso e più mi stresso e hanno pienamente ragione!

dontthink

Ma il fato è veramente carogna perché non faccio altro che attrarre donne incinte, donne con carrozzine, pubblicità di latte, pannolini e film del genere “Piacere, sono un po’ incinta”, “Cosa aspettarsi quando si aspetta”. E quando scelgo di rifugiarmi nel canale isola felice della mia adolescenza e dei miei vent’anni, ovvero MTV, scopro che anche lì i bambini sono arrivati, ed ecco che parte la sigla di TEEN MOM!

Aiutoooooooo!

Ma io non ci devo pensare. Eh già, sarà proprio facile.

padre bambino

Scusate devo andare perché il mio Iphone mi ha appena ricordato che è l’ora di prendere la pastiglia………..

Jane

itrentenni@gmail.com

itrentenni

itrentenni

Questo spazio è dedicato alle vostre storie.
Riflessioni, propositi, affanni, sogni, ricordi, speranze, cicatrici, obiettivi, preoccupazioni, desideri. Parole sparse, pensieri e riflessioni. Voglia di raccontarsi o semplicemente di sentirsi come a casa.
Scriveteci a itrentenni@gmail.com
itrentenni